mercoledì 17 settembre 2008

HANCOCK



Diciamolo subito "Hancock" non è un bel film.

Peccato perchè sarebbe potuto esserlo. Infatti comincia bene. Il primo atto del film, il primo terzo, è bello. Riesce a trasmettere divertimento e malinconia grazie ad un personaggio esilarante ma anche introverso, un eroe che non sa di esserlo, da un passato misterioso. Le tematiche del supereroe vengono affrontate bene, i poteri che sono allo stesso tempo un dono ma anche una maledizione, l'essere al di sopra degli altri, l'accettazione del ruolo di eroe etc... In questa prima parte funziona tutto. Il richiamo all'avventura, il rifiuto, la figura del mentore tutto si sussegue con un buon tempismo, il tutto coadiuvato da una decente regia con cinepresa a mano che tanto va di moda.

Ma quando si arriva a metà del film la domanda sorge spontanea: ma dove cavolo sta il cattivo? Non bisogna essere degli espertoni per capire che un eroe funziona bene se c'è un antagonista. Dov'è il Darth Vader, Magneto, i nazisti, Satana, Goblin, la Sterga, Lord Voldemort, i comunisti (asd), i terroristi, Serse, Tulsa Doom e tutti gli altri?

Un eroe ha bisogno del cattivone di turno da prendere a calci. E in Hancock se ne sente maledettamente la mancanza. Non venite a dirmi minchiate tipo che è una battaglia col suo lato più oscuro, o col suo passato... Il buco vorrebbe essere compensato dal colpo di scena che non dirò per non spoilerare. Ma sinceramente la cosa non regge.

Insomma il film comincia alla granda e le aspettative vengo rispettate ma poi inizia a rotolare giù e non si rialza più diventanto anche un po sdolcinato e buonista.

Cmq andatelo a vedere che magari io non ci capisco niente!




p.s. sulla battuta "un gay, un gay in rosso, un gay norvegese" ho quasi pianto dalle risate...

12 commenti:

Ele ha detto...

ecco, la pensa più o meno come te.
Lo so, lo so, ieri all'uscita dalla sala ho cercato di vederci altro, dietro la mancanza del cattivo. In fondo i criminali ci sono, ma come dire... sono lì come un aperitivo prima della boccia di tequila a fine serata! :D
Solo che sta tequila non arriva e il tutto non fa bum bum!
Il colpo di scena però ci sta, lo potevano magari un filino giocare meglio a livello di storia, ma c'è.
In genrale?
A me cmq è piaciuto, e la battuta dei gay è fantastica, sommata anche a una serie di battute, chicche e vis comica che fanno davvero sorridere!

Spiridion ha detto...

Mah..è l'ennesima occasione persa da Will Smith...il caro vecchio ragazzo di Bel Air riesce sempre a farci sorridere, però si doveva/poteva fare di meglio..
La parte migliore del film svanisce presto, e nella seconda metà è solo la bellezza rintronante di Charlize Theron a farla da padrona..
Mi duole ammetterlo, ma negli ultimi tempi solo Muccino ( che fatica dire sta cosa) è riuscito a sfruttare Will al meglio...

Spiridion ha detto...

Mah..è l'ennesima occasione persa da Will Smith...il caro vecchio ragazzo di Bel Air riesce sempre a farci sorridere, però si doveva/poteva fare di meglio..
La parte migliore del film svanisce presto, e nella seconda metà è solo la bellezza rintronante di Charlize Theron a farla da padrona..
Mi duole ammetterlo, ma negli ultimi tempi solo Muccino ( che fatica dire sta cosa) è riuscito a sfruttare Will al meglio...

Spiridion ha detto...

se vuoi lo ripeto ancora..

Riccardo Torti ha detto...

No aver letto quella cosa su Muccino una volta ha fatto male, due mi ha quasi ucciso... alla terza divento grosso, verde e cattivo

MarcoS. ha detto...

come sono dalla tua parte...all'inizio, figo, bello, ora arriva il cattivo e gli fa un culo così...e poi diventa un melodramma d'amore. che delusione

Ele ha detto...

sì, un peccato, poteva essere frizzante come film, anche buffo! che poi cmq non è fatto male!
Se saranno persi qualche pagina del soggetto, della sceneggiatura, non so... l'attore che doveva fa il cattivo è arrivato tardi sul set... Bho! :D

Cirincione ha detto...

Concordo in pieno; tra l'altro la seconda parte del film, a mio avviso, tradisce in parte le premesse iniziali, visto che il tema dell'inserimento di Hancock nella società non viene esplorato a dovere, come il suo essere un supereroe su generis, alcolizzato ed incazzato...
Peccato perchè il personaggio è decisamente fico, e Smith fa davvero ridere nei suoi panni.

Ele ha detto...

sì, anche questo è un aspetto che potevano giocarsi di più... Peccato davvero.

Certo oh, lo stamo a distrugge sto film..
Spendo cmq una buona parola, perchè alla fine è divertente da vedere, nonostante queste mancanze, tra finezze e cose più consistenti (vedi mancanza del cattivo).

Riccardo Torti ha detto...

il fatto è che la seconda parte è un altro film che con le premesse della prima non c'entra niente... non so un esperto ma questi so i buchi di sceneggiatura che rendono un film brutto. Poi alla fine rimane gradevole per il personaggio ben costruitto e quella fregna le Theron...

Barnard Cyrus ha detto...

nice work on this blog.

Riccardo Torti ha detto...

tnx barnard!!!